Luigi Puxeddu

nasce a Perugia nel 1971.
Trascorre parte dell’infanzia in Germania, a Lüneburg.
Dopo il diploma di liceo linguistico frequenta la facoltà di Lettere presso l’Università La Sapienza di Roma; nello stesso periodo frequenta le lezioni di pittura del Prof. Alfons Avanessian presso la Scuola libera del nudo dell’Accademia di Belle Arti di Roma, dove inizierà, due anni dopo, il corso di scultura. Partecipa al progetto Erasmus in Islanda, dove espone in diverse mostre ed ha modo di essere ispirato dal contesto paesaggistico del luogo. Nel 2004 consegue il diploma di laurea in Scultura.
Dallo stesso anno trascorre lunghi periodi in Brasile.
Nel 2010 torna a Roma entra a far parte degli artisti della Galleria L’Attico di Fabio Sargentini.
Nel 2013 comincia ad esporre anche presso la Galleria Toselli di Milano, dove tiene una personale e partecipa a più mostre.
Negli ultimi anni partecipa a diverse mostre collettive, tra cui Sopra L’Orizzonte Terra al Palazzo Cesarini Sforza di Genzano nel 2015 e Visioni Animali presso il Museo Tattile Statale Omero di Ancona nel 2016.
Il fulcro della sua opera è una ricerca accentrata sulla forza dell’ immagine che la natura può restituire in quanto archetipo. Attraverso un lavoro di osservazione e immedesimazione, questa ricerca trova infine realizzazione nella plastica della scultura.

Vive e lavora a Roma.